un gesto fra molti gesti possibili  

Isadora

Bisogna dunque che continui a rappresentare me stesso, se voglio essere percepito? (…) il modo in cui voglio o non voglio comportarmi viene fuori soltanto quando parlo e ribatto? Non lo riconoscono affatto dal mio modo di muovermi, di tenere la testa, di guardarmi in giro ? (…) Devo ancora escogitare un nuovo atteggiamento per ogni nuovo passo che faccio ? Mi si legge in faccia che devo sempre scegliere un gesto fra molti gesti possibili ?

(Peter Handke , Breve lettera del lungo addio, traduzione italiana di B.  Bianchi)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s